Monete, vuoi comprare un’auto con 1 euro? Scopri come fare

Monete che fanno la storia del processo collezionistico, di un contesto sempre in rapida ascesa. Le dinamiche spesso sono davvero incredibili.

Gli ultimi anni hanno rappresentato per il settore del collezionismo una sorta di assoluta rinascita. Non che il settore fosse in qualche modo in pericolo, il tutto nasce dalla rivoluzione che ha di fatto investito questo particolare universo. L’evoluzione tecnologica, il progresso insomma hanno giocato un ruolo fondamentale in questa particolarissima ascesa dello stesso contesto in una modalità del tutto nuova. Ovviamente gli appassionati crescono, attratti sempre di più dal fascino e dal prestigio degli esemplari disponibili sul mercato.

Monete euro
Adobe

Il web ha totalmente rivoluzionato un contesto che prima aveva altre regole, altre dinamiche dominanti altri elementi, per cosi dire, a proprio favore. Oggi la rete ha cambiato volto ad un universo che può contare su milioni e milioni di appassionati pronti a sfidarsi per strappare l’esemplare più ambito in proprio favore. Oggi, sono milioni le pagine che gli stessi appassionati possono utilizzare per studiare in un certo senso il contesto specifico, farsi una idea concreta di come potersi muovere nell’universo specifico.

Come anticipato sono milioni le pagine attraverso le quali è possibile attingere. Informazioni, illustrazioni, valutazioni in merito a prezzi e quant’altro. Inoltre, per gli appassionati la possibilità di interagire tra loro, di scambiare pareri, informazioni e chiaramente gli stessi esemplari. In più la questione sicurezza che tutale in tutto e per tutto determinate piattaforme web. Esiste poi la possibilità di partecipare ad aste, on line o in presenza organizzate spesso dagli stesso portali web di riferimento.

Nel caso specifico delle monete, rapportate alla logica collezionistica sono innumerevoli i fattori da dover prendere in considerazione per arrivare ad una stima fedele dell’esemplare specifico. Gli elementi da tenere fortemente in considerazione sono come anticipato numerosi. L’anno di conio ad esempio, considerando il contesto socio politico, le dinamiche stesse che hanno portato alla produzione di una particolare moneta. Il soggetto rappresentato, personaggio storico, evento o magari luogo.

Da considerare inoltre la tiratura dello stesso esemplare, l’appartenenza eventualmente a serie speciali. Troviamo poi la possibile presenza di errori di conio, difetti di produzione insomma che possono contribuire a far aumentare a dismisura le valutazioni stesse sullo specifico mercato. Altro fattore determinante può essere infine lo stato di conservazione dello stesso esemplare in questione. Viene da se immaginare che una moneta, ad esempio, conservata bene può valere molto di più in via assoluta.

In alcuni casi, poi, gli stessi esperti si interrogano sul particolare valore dato dal mercato ad uno specifico esemplare. Spesso gli elementi a disposizione non valgono, per cosi dire, in maniera universale. In linea di massima proprio questo aspetto da vita ad accesi dibattitti da collezionisti. Esistono infatti monete, come quella che andremo ad analizzare che portano con se un valore che molti considererebbero spropositato, ma che invece è forte delle complesse dinamiche dello stesso mercato.

Monete, l’euro nasconde un vero tesoro: la moneta che fa impazzire i collezionisti vale 40mila euro

1 euro errore conio
Web

Il mercato attraverso i suoi complessi canali, siti web ma non solo, pone spesso al centro dell’attenzione alcuni casi che andrebbero sicuramente approfonditi. A cominciare ad esempio sull’effettivo valore della stessa moneta in questione. C’è uno specifico esemplare, ad esempio, in vendita sulla nota piattaforma di shopping on line Ebay che non fa che interrogare milioni di collezionisti circa la sua effettiva unicità. Una moneta dal valore nominale di 1 euro. Valore riferito dallo stesso annuncio, circa 40mila euro. Parliamo di una cifra enorme che richiede chiaramente la valutazione di un esperto del settore.

Gli elementi a disposizione mostrano una serie di errori di conio che di fatto, realisticamente parlando offrono agli appassionati un esemplare assolutamente unico. Nessuna presenza della classica “R” simbolo della zecca di Stato.  Zigrinatura sulla stessa moneta assolutamente anomala. Anno di conio, generalmente inciso su una delle due facciate, completamente assente. Tre errori di conio, tre difetti che fanno di questa moneta un pezzo assolutamente unico. Il parere di un esperto del settore potrebbe fugare ogni dubbio circa il reale valore di questo esemplare. Ad ogni modo ci troviamo di fronte ad una vera e propria gemma. I collezionisti, chiaramente impazziscono per la specifica situazione.