Monete: l’omaggio del Vaticano allo scultore è già un tesoro

Cosi come ormai noto le monete possono all’improvviso in qualche modo cambiare il corso della storia in ogni senso. Oggi, più che mai.

Il potere che una singola moneta, un’esemplare insomma può avere rispetto al suo mercato specifico e non solo è davvero enorme. Non ci rendiamo mai abbastanza conto di quanto una simile operazione, una dinamica che insomma comprenda questo tipo di riflessione o che solo consideri, per dire, la presenza di una moneta possa essere in qualche modo determinante per fini collezionistici. In merito proprio a questo enorme contesto, le ultime notizie che arrivano dal Vaticano appaiono molto interessanti.

Vaticano moneta speciale
Crypto Currency

Oggi più che mai il mercato del collezionismo mondiale, che si tratti di monete, di banconote, di francobolli, o di qualsiasi altro oggetto possibile e immaginabile tende sempre a prendere la scena rispetto a tutto il resto. Il motivo? Il motivo è da ritrovarsi nell’appartenenza di tali dinamiche a quelle quotidiane dei cittadini. Oggi più che mai, insomma, cosi come ribadito è possibile rapportarsi a un tipo di fenomeno che spesso nemmeno comprendiamo fino in fondo, per quanto complesso e assolutamente dinamico.

Il mercato è oggi capace di spingersi fino a condizioni, situazioni, impensabili soltanto pochissimi anni fa. Il motore di tutto ciò è stato senza alcuna ombra di dubbio il web. In questa fase, dunque, i cittadini, i potenziali appassionati, quindi collezionisti ipotetici, sono al centro di quelle che sono le continue riflessioni dello stesso ambiente pronti ad approcciarsi a esso in qualsiasi modo possibile e immaginabile. In questo senso parte la rivoluzione, quali sono le nuove modalità, per l’appunto, di approccio?

Oggi tutto avviene tramite web, la cosa è ormai ovvia è ormai realtà. Il web rappresenta l’innovazione rispetto a qualche anno fa, rappresenta la nuova forma di approccio per l’appunto. Basta un click, per intenderci, e si ha la possibilità di accedere a milioni e milioni di contenuti sparsi in giro per il web provenienti da ogni parte del mondo. Qualcosa che prima nemmeno poteva essere immaginata. Interagire in prima persona con lo stesso mercato insomma, percepire direttamente quelle che sono le sue evoluzioni, i suoi momenti topici per intenderci. Cavalcare le varie dinamiche del caso.

Oggi il collezionista, o il semplice appassionato ha dunque la possibilità di accedere a milioni di contenuti offerti dalla stessa rete. Nel caso specifico delle monete parliamo d’immagini, descrizioni, parliamo di riflessioni sul tema, approfondimenti, illustrazioni e chiaramente valutazioni dei vari esemplari. Inoltre per il singolo utente la possibilità di venire in contatto con altri appassionati, considerare confronti, scambio d’informazioni e degli stressi esemplari. Acquistare e vendere in tutta sicurezza insomma.

Esiste, poi, la possibilità di partecipare ad aste online o in presenza organizzate spesso dalle stesse piattaforme web. Per l’utente, dunque, ci troviamo di fronte a una vera e propria novità assoluta, la possibilità viva più che mai di avere di fronte un contesto assolutamente dinamico con il quale misurarsi e confrontarsi. Il mercato delle monete, poi, quello dei collezionisti di tali esemplari, è sempre condito, caratterizzato da momenti di estrema complessità ma anche soprattutto originalità.

Monete: dal Vaticano l’esemplare che fa già impazzire i collezionisti di tutto il mondo

Canova moneta commemorativa
Crypto Currency

In questa fase tanto complessa per la nostra società, causa crisi che ha investito praticamente ogni settore della nostra economia, il settore del collezionismo viaggia a gonfie vele. Gli occhi di milioni di appassionati in questi ultimi tempi sono tutti per la preziosissima moneta emessa dallo Stato del Vaticano di recente. Protagonista assoluto, dello stesso conio è Antonio Canova. Parliamo di un esemplare realizzato in oro 917/1.000 in versione “proof”, ossia “Fondo Specchio”.  Pesa 15 g, ha un diametro di 28 mm e il suo bordo circolare è di tipo zigrinato fine.

Sul dritto, al centro lo stemma papale, affiancato, da entrambi i lati, da due angeli che Canova scolpì per il Cenotafio degli Stuart. Al di sotto di questa rappresentazione vi è il motto “Miserando Atque Eligendo” e le scritte “FRANCISCVS PP.” e “AN. X S.P. – MMXXII”. Sul rovescio troviamo invece una rappresentazione del Perseo Trionfante, scolpito da Canova nel 1800 e collocato nei Musei Vaticani. Sulla destra troviamo il profilo di Canova, ripreso dall’autoritratto in marmo attualmente situato a Possagno, vicino al suo monumento sepolcrale.

Sui lati, nastri e foglie di alloro, gli anni “1822” e “2022”. In alto, ad arco, compare la scritta “EURO CINQUANTA”, mentre in basso “CITTÀ DEL VATICANO”. 1000 gli esemplari emessi dallo Stato del Vaticano per un esemplare dal taglio molto particolare, 50 euro. Un vero e proprio investimento insomma considerata l’altissima cifra che già oggi caratterizza l’esperienza di questa particolarissima moneta.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni , bonus, invalidità - 104 e news